L’assicurazione per l’auto cambia : non ammessa ignoranza

Spesso si usa una espressione di uso abituale che dice espressamente che :” la legge non ammette ignoranza” dietro a questa frase c’è una grande verità che dovremmo tenere in grande considerazione, l’obbligo per ogni cittadino di aggiornarsi.

La legge cerca di adeguare il suo corso alle evoluzioni presenti nei vari settori nei quali si rivolge, le norme sono talmente tante che risulta molto difficile fare in modo tale che un cittadino sia sempre informato su tutte le novità.

Tuttavia quando una legge o un decreto legge tende a modificare alcune condizioni contrattuali presenti in polizze che riguardano l’uso di mezzi abituali, risulta molto importante mantenersi aggiornati sulle novità e le evoluzioni.

La macchina è un mezzo a noi italiani quasi indispensabile e in questo senso il pagamento del premio assicurativo è sempre stata una scadenza molto importante per ogni italiano, il costo delle assicurazioni in questi ultimi anni è considerevolmente aumentato.

Nel vissuto di tutti i giorni si è sempre parlato della soglia di tolleranza legata al pagamento di una polizza di tipo assicurativo, in modo particolare il codice civile all’articolo 1901 senza un diretto riferimento, consente in periodo di tolleranza pari a 15 giorni per il rinnovo di polizze poliennali.

In poche parole il contratto prevedeva il tacito rinnovo in automatico nel caso in cui il cliente non avesse manifestato volontà di recedere dalla polizza, il vantaggio si è sempre giocato sui 15 giorni di tolleranza entro i quali il cliente anche non versando il premio, manteneva una copertura assicurativa.

L’articolo 170-bis al dlgs 209/2005 ha introdotto una novità sostanziale, abolendo di fatto il rinnovo tacito della polizza, un apparente vantaggio che sembra andare verso una maggiore libertà di scelta del consumatore.

Analizzando nel dettaglio la modifica scopriamo anche però che con l’abolizione del tacito rinnovo, decade completamente anche la tolleranza di copertura assicurativa di 15 giorni anche in assenza di pagamento del premio assicurativo.

Questo entrerà in vigore dal primo gennaio 2013 e comporta una massima attenzione al pagamento del premio assicurativo, infatti l’articolo 193 prevede una sanzione a livello economico molto pesante per chi è circola con un mezzo privo di copertura assicurativo.

Gli automobilisti sono avvisati, prestate la massima attenzione a questa norma.